logoquercianoline
É una Fondazione
DEMOCRATICA

Home

L’estate e l’autunno 2013 sono stati un periodo denso di iniziative per la Fondazione Medicina Democratica, in questo arco di tempo abbiamo organizzato alcune importanti attività:

SpigolaturadarchivioMostra “Spigolatura d’Archivio” presso la Festa Democratica di Medicina e alla Festa Democratica di VillaFontana: una raccolta del materiale archivistico e fotografico che conserviamo nei nostri archivi, con la collaborazione della Cooperativa Lavoratori della Terra e l’UDI di Medicina, un percorso fra documenti, fotografie, bandiere e i materiali degli archivi del PCI,PDS e DS, dell’UD l’emancipazione femminile, i diritti sociali, la difesa e lo sviluppo della democrazia.
La mostra è stata inaugurata il 23 agosto con la presenza del Sen. Ugo Sposetti.

notterossawebLa Notte Rossa: in collaborazione con la rete delle Case del Popolo e delle Fondazioni Democratiche dell’Emilia Romagna il 12 ottobre abbiamo organizzato anche a Medicina questa iniziativa fra passato e futuro per riflettere sul senso e la storia delle Case del Popolo con la partecipazione del PD di Medicina, ilPSI di Medicina, lo SPI-CGIL, l’ARCI Gentlemen Loser, l’ANPI e COOP Reno. Durante la serata fra i concerti della Banda Municipale di Medicina, il Coro delle Mondine e le canzoni dei grandi cantautori italiani interpretati da Andrea Grossi ci sono stati interventi e testimonianze sulla storia delle Case del Popolo diMedicina.
Nonostante il tempo non fosse splendido in molti hanno scelto di rimanere fino a tarda sera. Ci è dispiaciuto molto che il Centro Sociale Medicivitas abbia deciso di non aderire all’iniziativa ma la nostra disponibilità ad organizzare altre iniziative del genere rimane massima.

Giuseppe DozzaTrasformare con l’arte il mondo, centenario della nascita di Aldo Borgonzoni: con entusiasmo abbiamo contribuito alla mostra per il centenario della nascita del pittore Medicinese che attraverso le sue opere ha raccontato e rappresentato quel mondo rurale del secolo scorso che in forma diversa, come documento archivistico, conserva anche la Fondazione. Inoltre siamo stati felici di prestare alla collezione della mostra il ritratto di Giuseppe Dozza che Borgonzoni donò ai suoi compagni di Medicina nel 1983. Invitiamo tutti andare a visitare la mostra che rimarrà aperta fino al 20 gennaio 2014 con le parole di Pablo Picasso 
“ non ho mai considerato la pittura come un'arte di puro intrattenimento e distrazione. Io volevo, tramite il disegno e il colore che erano le mie armi, penetrare sempre più a fondo nella coscienza degli uomini e delmondo, affinché questa conoscenza ci rendesse ogni giorno più liberi ”

StampaEmail